FAQ

Domande frequenti in riabilitazione della mano

LA FISIOTERAPIA DEVE ESSERE FATTA TUTTI I GIORNI?
SI e NO Non sono necessarie sedute quotidiane con il terapista, ma è importante che il paziente svolga gli esercizi assegnati più volte al giorno. Il terapista deve valutare e impostare il trattamento sulle reali necessità di ogni singolo paziente.

PER QUANTO TEMPO DOVRO' FARE FISIOTERAPIA?
I tempi di guarigione di una mano sono generalmente lunghi e sono legati in maniera indissolubile ai tempi biologici di riparazione dei tessuti che portano al recupero dell'elasticità fisiologica degli stessi non prima dei 6 mesi dal trauma. Ci piace dire ai nostri pazienti che i primi sostanziali miglioramenti li avvertiranno dopo tre mesi, ma ci metteranno un anno per dimenticarsi di essersi fatti male.

QUANTE SEDUTE DOVRO' FARE?
Non esistono numeri fissi di sedute per patologia o intervento poiché le risposte dei tessuti ad un evento lesivo sono estremamente soggettive. La frequenza delle sedute viene decisa dopo la valutazione del singolo caso ed è estremamente correlata alla cura che il paziente dedica alla sua mano a casa. In linea generale tendiamo a vedere i pazienti meno frequentemente, ma più a lungo nel tempo per poter monitorare e guidare la guarigione.

QUANTO DURA UNA SEDUTA?

IL NECESSARIO Ogni seduta è regolarmente composta da una fase iniziale valutativa, da un trattamento manuale fatto dal terapista, da un insieme di esercizi guidati e da eventuali terapie fisiche. Ogni seduta è diversa dall'altra, ogni paziente ha un trattamento cucito su misura. Solitamente non dura mai meno di un'ora, nei casi più complessi possiamo decidere di tenere con noi il paziente anche per più tempo.

DEVO PRENDERE ANTI-DOLORIFICI PRIMA DELLA SEDUTA?

NO Il dolore è un campanello d'allarme che serve al terapista per modulare la sua forza durante il trattamento. Le sensazioni di dolore della mano vanno sempre rispettate. In una scala soggettiva di valutazione del dolore da 0 a 10 ( VAS ) il paziente non dovrebbe mai superare il 4/5.

E' MEGLIO IL FREDDO O IL CALDO SULLA MANO?
DIPENDE Il freddo è indicato ogni qualvolta è presente un'infiammazione. Se la mano è calda applicazioni di fresco più volte al giorno la aiutano a decongestionarsi e sgonfiarsi. Se invece la mano è rigida o legnosa può sicuramente trarre beneficio da applicazioni di caldo, tipo bagni in acqua calda o impacchi di paraffina bassofondente.

MI SONO ROTTO UN POLSO, QUANDO POSSO GUIDARE LA MACCHINA?

Non esiste una tempistica certa. Il buon senso suggerisce che la mano debba avere una presa sicura e salda, soprattutto in assenza di dolore e sia in grado di rispondere agli imprevisti legati alla guida.

PUO' ESSERE UTILE USARE UNA PALLINA?
NO La pallina può essere un complemento del trattamento riabilitativo usata nei modi e nei tempi corretti. Purtroppo la maggior parte delle volte viene suggerita a sproposito causando più danni che benefici.