Piccoli consigli pratici

PICCOLI CONSIGLI PER PRENDERTI CURA DELLA TUA MANO

  •  In conseguenza di un intervento o di un trauma la tua mano al mattino potrebbe risultare rigida e indolenzita a causa dell’immobilità notturna. Immergila per 10 min. in acqua tiepida strizzando dolcemente una spugna.
  • Se la tua mano è gonfia, applica più volte al giorno del fresco per 15 minuti. Puoi utilizzare il cold-hot pack tenuto in frigorifero o la borsa del ghiaccio non a diretto contatto della mano.
  • Se la tua mano è gonfia, evita applicazioni di calore diretto sull’arto, esposizioni al sole, immobilizzazione indiscriminata dell’arto superiore, uso di anelli, polsiere ed indumenti costrittivi.
  • La mano traumatizzata è molto sensibile al freddo e agli sbalzi di temperatura, può diventare particolarmente rigida e dolente. Proteggila nella stagione fredda con dei guanti caldi o come rimedio d’emergenza immergila in acqua tiepida.
  • Negli esiti di interventi chirurgici la cura della cicatrice è fondamentale per un buon risultato riabilitativo finale. Massaggiala per pochi minuti più volte al giorno, con movimenti circolari e una buona crema elasticizzante.
  • Non coprire la cicatrice con cerotti per proteggerla da stimoli esterni. Potrebbe diventare ipersensibile e quindi molto fastidiosa.
  • La cicatrice non deve prendere sole per almeno un anno. Proteggila con una crema a schermo totale.
  • Rispetta sempre il dolore e le sensazioni di fastidio della mano e di tutto l’arto superiore interessato dal trauma. Le cure che dedichi alla tua mano e gli esercizi che svolgi non devono provocare dolore.
  • Non fare mai gli esercizi usando forza! Non utilizzare mai una pallina da stringere ripetutamente! Se la tua mano è ancora gonfia o rigida, rischi di fare ispessire i tendini e di peggiorare la situazione.